Prestiti personali Inpdap

Prestiti personali Inpdap
INPDAP: Istituto Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Dipendenti dell´Amministrazione Pubblica. Per prima cosa bisogna dire che parlare di prestiti personali Inpdap non è corretto, infatti ricordiamo che L’Inpdap non esiste più< ... [continua]

Prestiti personali senza busta paga

Prestiti personali senza busta paga
Per ottenere un finanziamento è necessario poter dimostrare di poter ripagare il debito con rate mensili e per un periodo prestabilito di tempo. Appare evidente che se si è lavoratori dipendenti, sarà proprio la busta paga la miglior garanzia, specialmente per prestiti personali, ma se siamo in presenza di un lavoratore che richiede prestiti personali ma non ha una busta paga? Parliamo di lavoratori autonomi, disoccupati, studenti, lavoratori part-time, che sono senza busta paga fissa e costante nel tempo. Anche in questo caso è possibile ottenere prestiti personali, importante sarà proporre garanzie alternative al proprio stipendio e, ovviamente, in funzione della somma richiesta varieranno le garanzie.
Essere senza busta paga non significa essere senza reddito, così per i lavoratori autonomi con partite IVA, o le società Snc e Sas è necessario presentarsi con le dichiarazioni dei redditi degli ultimi anni ed in base a questa si potrà conoscere quale cifra potrà essere data con prestiti personali. Se la cifra richiesta è di una certa importanza, potranno essere richieste ulteriori garanzie, come ipoteche su beni immobili.
Diverso è il caso di persone senza busta paga e senza reddito, in questo caso le cose si complicano (parliamo per esempio di disoccupati o di studenti). In questi casi difficilmente saranno erogati prestiti personali con cifre importanti e comunque le banche o le finanziarie chiederanno la presenza di ulteriori garanzie, come per esempio la figura di un garante (fidejussione) che possiede quelle caratteristiche che il richiedente il prestito non possiede, questa figura potrà essere un genitore, un parente o un amico e apparirà nel contratto sottoscritto come garante, cioè di colui che si prende carico, in caso d’insolvenza del sottoscrittore del prestito, a rimborsare l’ente finanziatore con i suoi soldi.
Per ulteriori informazioni su come ottenere prestiti personali senza busta paga: prestiti senza busta paga.

Tassi prestiti personali

Tassi prestiti personali
Importante conoscere quali sono i tassi per i prestiti personali per comprendere appieno quanto si pagherà. Il tasso di finanziamento è dato dal TAN e dal TAEG. Il TAN, Tasso Annuo Nominale, viene utilizzato al fine di stabilire l’importo delle rate da rimborsare. Il TAEG, Tasso Annuo Effettivo Globale, comprende anche le spese accessorie che vengono calcolate quando il prestito viene erogato. Ad un livello di TAN e TAEG più basso, corrisponde la convenienza del prestito. Quindi i prestiti personali, ma anche ogni altro tipo di finanziamento, ha tra gli elementi fondamentali e costitutivi i tassi di interesse, insieme al capitale finanziato, alla durata, alle rate e alle condizioni.
Quindi TAN e TAEG permettono di valutare il costo reale del finanziamento. Il TAN, il tasso di interesse applicato al capitale finanziato, viene espresso percentualmente su base annua, mentre il TAEG misura il costo complessivo del prestito, includendo anche tutti gli oneri accessori a carico del cliente. Viene espresso percentualmente su base annua.
Vediamo alcuni accorgimenti per scegliere il prestito personale migliore e come sono influenzati dai tassi di interesse: possiamo dire che più il TAN è basso, più conveniente sarà la rata del prestito, però non dimenticare che i costi relativi alle spese accessorie non sono inclusi nel TAN, ma vengono indicati dal TAEG, quindi controllare con attenzione anche questo valore. Quindi alla fine risulta fondamentale attenzionare il TAEG che sarà composto dal TAN e dalle spese accessorie, riassume in valore percentuale il costo reale di un prestito e ti consente di capire immediatamente la convenienza del finanziamento.
Riteniamo sia utile visionare anche: osservatorio tassi sull’andamento dei tassi di riferimento Eurirs, Euribor e BCE, utilizzati dalle banche per determinare i tassi sui contratti di finanziamento.

® A.C.M. ING | P.I. 01789410816

info@wps-srl.it